Programma

L’Italia e l’Europa stanno vivendo un momento di straordinario sconvolgimento di relazioni, abitudini, consuetudini, modi di vivere. La pandemia, che ha bloccato il mondo per oltre un anno, ha reso sempre più evidente la necessità di un cambio di passo sostanziale della politica. Saperi, visione, identità, sono indispensabili ma non bastano: oggi più che mai serve condivisione, collegialità, trasparenza, competenza e unità.

Da questa necessità nasce un progetto politico, promosso da PSI e Volt, che vuole essere un punto di riferimento, con lo scopo di realizzare un’area laica, europea e riformista nel centro sinistra che guardi ad un futuro in cui la parola sostenibilità sia centrale. Fare politica in maniera sostenibile per noi significa avere un piano per la città che ne favorisca lo sviluppo dal punto di vista ambientale, sociale e economico, tenendo conto dell’impatto a lungo termine di ogni scelta.

Bologna è chiamata infatti, nei prossimi cinque anni, a una sfida non più rimandabile: costruire le basi per un progetto di sviluppo e rilancio innovativo e pragmatico che metta al centro i cittadini e il loro benessere. L’amministrazione che vogliamo governi Bologna deve lavorare per abbattere barriere sociali, culturali e burocratiche che impediscono alle persone di progettare il proprio futuro.

Vogliamo ripartire dagli ultimi e dalle ultime, dalle periferie, da chi si sente invisibile, e da coloro che sentono le proprie istanze schiacciate dal rumore di fondo.
Sogniamo un’altra Europa, un’Europa più democratica, più sostenibile, più accessibile, un’Europa dei diritti.

Ci impegniamo a rilanciare il terzo settore, supportando il volontariato e l’associazionismo, puntando ad le competenze di chi si prodiga per sviluppare le reti di relazione. Riteniamo cruciale il rafforzamento del binomio istruzione-formazione, conoscenze-competenze.

Supportiamo la nascita di un programma di investimenti sano per la tutela e la valorizzazione del nostro territorio, fermando il consumo di suolo.

Ma soprattutto puntiamo ad una politica buona e autentica fatta di relazioni, ascolto, processi dal basso, con l’ambizione di proporre e costruire strade praticabili, pronta a tendere la mano affinché nessuno resti indietro.

Siamo convinti che solo attraverso un forte coinvolgimento e responsabilizzazione delle nostra comunità si possa affrontare la complessità della situazione che stiamo vivendo, puntando a soluzioni condivise che possano davvero produrre risultati. Riteniamo indispensabile realizzare un patto intergenerazionale tra le cittadine e che sia fondato sull’inclusione e coesione sociale, e tuteli il nostro ambientale e il nostro prezioso territorio.